Computer da gaming per ingegneria: migliori prodotti di Maggio 2021, prezzi, recensioni

Lavorare nel campo ingegneristico richiede da sempre dei pc davvero performanti. Questo perché si ha bisogno di caratteristiche elevate per far girare correttamente i pesanti programmi usati dagli ingegneri. Una delle problematiche che si incontrano è quella di trovare il setup più adatto al tipo di lavoro che si deve svolgere. Inoltre, se uno è anche appassionato di videogames, avrà comunque la necessità di garantirsi degli elevati standard qualitativi.

Basilare è dunque, prima dell’acquisto di un PC per ingegneria, conoscere il tipo di caratteristiche che più fanno al caso nostro. Sicuramente ci sarà bisogno di una grande velocità e di buona capacità di archiviazione del proprio personal computer. Le offerte spesso propongono dei setup già adatti ad un certo tipo di settore. Spesso sono molto economiche ma possono anche non essere proprio quello che fa al caso nostro. Questa che vi proponiamo è una guida veloce per avere qualche elemento in più per scegliere il miglior PC per ingegneria.

Componenti fondamentali per un PC da ingegneria

Sul mercato c’è davvero una varietà di molti setup per PC diversi. Come prima cosa va capito se si preferisce optare per un PC fisso o invece per uno portatile. Questa è una scelta che è dettata principalmente dai nostri bisogni lavorativi. Se abbiamo bisogno di spostarci con il nostro PC spesso, il portatile diventa una scelta obbligatoria.

Il PC fisso, d’altro canto, ha il vantaggio di darci sempre una personalizzazione e modifiche superiori. Inoltre gli spazi interni del case essendo maggiori, consentono ai componenti una maggiore areazione per dissipare il calore. Bisogna tenere a mente, dal punto di vista economico, che per acquistare un PC portatile di uguale potenza di uno fisso, avremo bisogno di più denaro.

Fondamentale è poi conoscere la componentistica basica che garantisce al nostro PC delle performance di alto livello. Questi componenti sono i quattro principali elementi che garantiranno una miglior scelta per il nostro PC da ingegneria:

  • Il processore: è il motore della nostra macchina e quella che più di tutte ne detta la velocità e la potenza per l’uso dei programmi; 
  • La scheda grafica: determina la resa grafica dei nostri programmi e tutti gli effetti visivi;
  • La RAM: è un tipo di memoria consente il trasferimento di grosse moli di dati che rendono più fluide le operazioni;
  • L’Hard Disk: quanto più è capiente e veloce, tanto più ci darà possibilità nell’usufruire dei nostri programmi necessari al lavoro;

Come scegliere dei buoni componenti per il nostro PC da ingegneria

Come dicevamo, tra i pregi dei PC c’è quello di poter modificare la nostra macchina a piacimento. Per renderla più adatta possibile alle nostre esigenze lavorative.

La RAM è una memoria volatile che per i programmi che girano al giorno d’oggi non dovrebbe mai essere sotto i 16 Gb. Superiore se i programmi che usiamo hanno una richiesta maggiore. I processori invece deve essere scelto sempre con la maggior potenza possibile a prescindere. Questo per garantire un lavoro globale della nostra macchina di alto livello. Per quanto riguarda la scheda grafica, su questa c’è da fare un discorso a parte. Infatti a seconda del tipo di lavoro ingegneristico svolgiamo, avremo bisogno di una scheda diversa. In genere però si opta per schede grafiche con non meno di 2 Gb di memoria dedicata.

Sugli Hard Disk invece si parla di un discorso unicamente pratico. Per un PC specificamente settato per l’uso ingegneristico è in genere consigliato optare per un modello a disco rigido interno. Ovviamente però, avere sempre una memoria esterna per trasferimento di dati e per alleggerire il peso sulla nostra macchina è caldamente consigliato sempre.

Gli Hard Disk interni maggiormente usati per i PC da ingegneria sono fondamentalmente di due tipi di memorizzazione:

  • HDD (Hard Disk Drive): offre una grande quantità di spazio di memorizzazione ma è più ingombrante. Sono anche più economici. Sono usati per la stragrande maggioranza in PC fissi o per i portatili che hanno bisogno di molto spazio di archiviazione;
  • SSD (Solid State Drive): consente una memorizzazione più rapida, sono più compatti ma offre una quantità di spazio minore e un costo più alto. Sono usati meno nei PC fissi e più nei portatili. Sono preferiti da chi ha bisogno di performance elevate e meno spazio di archiviazione;

Esistono sul mercato anche dei programmi pensati esclusivamente per un particolare settore dell’ingegneria. Questi richiedono in genere delle performance elevatissime della nostra macchina ed uno spazio di archiviazione decisamente alto. Un processore, una RAM e un Hard Disk performanti saranno quindi necessari, se non fondamentale nel caso lavorassimo con questi tipi di programmi.

Conclusione

La scelta di un buon PC da ingegneria passa indubbiamente per il nostro approccio a questo tipo di lavoro. Se usiamo dei programmi molto pesanti e che richiedono molto spazio, necessitiamo anche di un tipo di Hard Disk capiente. Risulta quindi essere un aspetto importante per sapere quale è la cosa che più ci farà risparmiare nell’acquisto.

Partiremo quindi dal considerare il nostro budget e poi valuteremo le caratteristiche necessarie del nostro PC. Ovviamente se cerchiamo delle performance ai massimi livelli, la scelta obbligata è quella di un setup di ultima generazione. Questo ci garantirà le performance più elevate ma anche un prezzo più alto da sborsare.

Stabilito il nostro budget a disposizione e le nostre necessità di lavoro, si potrà quindi decidere meglio che tipo di setup riesca ad accontentare entrambe le richieste. Il tipo di programmi che usiamo faranno indubbiamente la differenza. Se abbiamo bisogno di archiviare molti applicativi, con la relativa memoria occupata anche per le patch e salvataggi, avremo bisogno di investire maggiormente su un buon Hard Disk. Oppure se necessitiamo di performance di velocità, dovremo puntare su un processore più potente e una RAM che lo supporti.

Il consiglio che possiamo darvi, è quello di plasmare l’assemblaggio del vostro PC a quelli che sono i programmi che in genere useremo. Il mercato della componentistica è davvero molto vasto e offre diverse possibilità per settare al meglio la nostra macchina da lavoro. Quindi avremo solo l’imbarazzo della scelta nel selezionare con cura i pezzi che servono al nostro bisogno specifico.

Appassionato scrittore e vorace lettore di ogni genere letterario. Da anni lavoro nell’ambito dell’informazione sul web, trattando svariati temi che spaziano dalla tecnologia, ai videogames, dalla letteratura al cinema, dagli eventi d’attualità alle novità nel campo del benessere e del tempo libero.

Back to top
menu
Migliori Computer Gaming